Memorie di una ragazza perbene || Simone de Beauvoir

 Infanzia e adolescenza costituiscono la trama quasi romanzesca di Memorie d’una ragazza perbene, prima parte dell’autobiografia di Simone de Beauvoir. Le tappe obbligate d’uperbenena educazione sentimentale, l’inevitabile scontro con la famiglia e l’ambiente sociale dell’alta borghesia francese conservatrice e bigotta, i meschini pregiudizi d’un mondo in declino insieme con i primi dubbi, i contrasti sentimentali, le tensioni, accompagnano il lungo viaggio verso la conquista di sé, fino agli anni dell’università e l’incontro con alcune tra le piú note figure della cultura francese, da Simone Weil a Raymond Aron, da Merleau-Ponty a Roger Vailland e Jean-Paul Sartre.

Scoprire questo libro un po’ per caso, innamorarsi del suono del titolo, essere completamente ignara di chi fosse l’autrice di questa autobiografia, forse sono queste le ragioni che mi hanno affascinata e spinta a proseguire questa lettura anche quando sembrava un immenso “IO, IO, IO”.
Il modo in cui è scritto, si, anche questo ha aiutato. Una scrittura del genere ti ammalia, ti racconta, ti sussurra con voce suadente, seria e sfacciata, ti accompagna in questa vita così lontana dalle nostre. Una vita in cui le donne SE volevano affermarsi dovevano battersi con le unghie e con i denti, andando contro i preconcetti e le tradizioni di una cultura che stava troppo stretta per le idee e la determinazione di Simone.
E’ stato un lungo processo cercare di apprezzare questo libro, fino al punto di essermi aggrappata al bagliore di una storia d’amore nascosta tra le righe e i mille dubbi della protagonista. Ma più proseguivo, più lei prendeva consapevolezza di sé, più io capivo e amavo il messaggio del libro.
Una ragazza/donna unica, strampalata, avida di sapere, confusa, cinica, innamorata, gelosa, sorella, amica, confidente che ha saputo costruirsi la sua strada, la sua proprio, nessun’altra prima di lei l’aveva percorsa. E’ proprio questo il bello: la vedi cercarsi un percorso adatto a lei tra quelli già esistenti, ti disperi, piangi, ti ribelli e infine prendi consapevolezza con Simone che l’unica cosa da fare è partire da zero e costruirsi una strada nuova, fatta di scelte, gioie, soddisfazioni e novità. Una strada che poi altre ragazze troveranno e penseranno che sia quella giusta per loro, per la grandezza delle proprie ambizioni e dei propri sogni.
Una gran bella dose di coraggio e determinazione.

Buona lettura!
Vi lascio il link per poterlo comprare sia in formato cartaceo che per Kindle^^ : Amazon.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...