Si riparte!

“Don't worry about a thing,every little thing is gonna be alright”

Prima ero di corsa che mi preparavo per andare a lavoro e avevo un’idea ben chiara di cosa avrei scritto in questo post. Ora che ho finito di lavorare, che ho la mente libera e rilassata, ovviamente tutto questo non c’è più.

Ho deciso di tornare indietro sui miei passi e riprendere in mano questo blog. Sento l’esigenza di scrivere qualsiasi cosa, di raccontare, di consigliare, di vagare e scoprire cose nuove.

Ovviamente il discorso che avevo in mente stamattina era più avvincente.

Succede sempre così quando vedo un  film con la voce narrante. Le voci narranti hanno qualcosa che mi prende, mi coinvolge e mi ispira. Succede sempre anche con i libri in prima persona che raccontano storie familiari. La mia testa inizia a viaggiare, ispirata da quel modo di raccontare.

Quindi l’idea è di rendere questo blog la mia voce narrante, sperando di ispirare a sua volta qualcuno di voi.

A presto.

 

La ragazza con gli occhiali viola

Annunci

La mia Skincare Routine

Our Design Process (1)

Primo post della mia “rivoluzione make-up”!

Ho pensato che la prima cosa da fare è iniziare a prendermi un po’ più cura di me stessa partendo proprio dalle basi: la mia pelle.

Prima di iniziare odiavo guardarmi allo specchio senza trucco, le creme viso erano solo leggende per me e di struccarsi neanche il miraggio. Risultato? Un viso sempre stanco, occhiaie fino a sotto i piedi insieme alla mia autostima.

Bastano 5 minuti in più davanti allo specchio per iniziare ad apprezzarci un po di più, a prenderci cura di noi stesse anche se con poco.

Così dopo un po’ di rodaggio questa è diventata la mia skincare routine.

Step 1: Mi strucco ogni sera. Io uso un’acqua micellare e mi ci trovo benissimo e per le sere in cui sono davvero troppo stanca ho la mia arma segreta: le salviette struccanti, una passata veloce e filo a ninne, l’importante è non farne un abitudine.

L’acqua micellare che uso al momento è quella di Sephora.

Step 2: Dopo essermi struccata stendo una crema viso leggera, una per il contorno occhi (maledette occhiaie persistenti!) e se ho le labbra screpolate anche il burrocacao.

Le creme che sto usando sono: Hydra Aloe Vera di So’Bio étic e il Gel fresco Anti-Borse di Yves Rocher.

Step 3: Al risveglio invece uso un detergente viso e non metto creme. Ma questa è una cosa mia che vado sempre di corsa >.<

Il Gel detergente purificante quotidiano di Garnier è quello che sto testando al momento.

Step 4 e Step 5: Una volta a settimana mi dedico qualche minuto in più per  me stessa e alterno le maschere in tessuto e lo scrub viso. Quindi una settimana mi prendo 15/20 minuti di relax con una maschera idratante e super rinfrescante, una buona candela e un libro a farmi compagnia. La settimana dopo invece uso uno scrub viso sotto la doccia.

Per le maschere sto usando due marche: le Maschere viso in tessuto di Sephora e le I Am Real Mask Sheet di Tonymoly.

Invece per lo scrub viso ho il mio adorato Ocean Salt di LUSH.

I risultati sono una pelle liscissima, un colorito più fresco e un po’ più di amore verso me stessa. Provare per credere!

Spero che questo post vi possa essere utile in qualche modo, se volete recensioni sui prodotti sopra elencati fatemi sapere.

Nel frattempo se avete altri prodotti skincare da consigliarmi, scrivete  scrivete che è tutto bene accetto.

Buona serata!

 

Le canzoni che ti rendono felice

Qualche tempo fa, ero in macchina, di solito mentre guido mi piace ascoltare le chiacchiere dei vari deejay non sono una di quelle che cambia stazione se non c’è la musica

e parlavano di una ricerca molto particolare. Secondo un professore dell’Università di Groningen ci sono delle canzoni che scientificamente ci rendono più felici. Vi lascio qui il link con l’articolo  completo con la lista delle canzoni indicate da questa ricerca.

Tornando a noi…’sta cosa mi ha fatto pensare, perché non ci avevo mai fatto caso ma effettivamente ci sono delle canzoni che su di me hanno questo effetto.

Può essere la giornata peggiore del mondo ma se ascolto una di queste il mio umore cambia, anche per quei pochi minuti, ma cambia.

Da quel momento in poi ho cercato di far caso a quali avessero questo effetto su di me ed ecco qui la lista:

  • Don’t stop me now –  Queen
  • Grace Kelly – Mika
  • Footlose – Kenny Loggins
  • Sono solo canzonette – Edoardo Bennato
  • Carry on – Fun.

Queste sono le mie, e le vostre quali sono?

Boh, oggi era così, un articolo tanto per chiacchierare.

 

Buona giornata

Occhialiviola reading challenge – Summer edition!

Tornata giusto in tempo per rompervi le scatole con la mia prima reading challenge!

D’estate, come penso molti di voi, riesco a leggere molti più libri.Mi sto già facendo un elenco dei libri da portare sotto l’ombrellone.
É strano ma mi sento emozionata per questa stupidaggine, perché d’estate mi viene voglia di leggere libri e generi che non leggerei altrimenti. Mi viene voglia di esplorare universi narrativi così distanti dalla me stessa di tutti i giorni, ma che d’estate improvvisamente diventano affascinanti. Sarà perché in quelle due settimane di relax ho tutto il tempo che desidero da dedicarmici, per esplorarli e capirli al meglio. Quando si ha poco tempo per leggere, invece, vado sul sicuro, mi perdo in pagine in cui sono sicura di sentirmi a casa.
Ma queste sono solo le mie sensazioni, magari voi utilizzate le vacanze per recuperare quei poveri libri comprati e accumulati lì  da tutto un anno…troppo facile ed intelligente per me, io devo sempre complicarmi la vita!

Quindi ecco qui l’idea della challenge.

Se vi partecipate fatemelo sapere qui nei commenti, su instagram, su facebook, dove vi pare, l’importante è che usiate #occhialiviolachallenge

Buona lettura!

Occhialiviola reading challenge.jpg

What’s going on – Marzo 2016

supreme.jpg

Eccomi qua, dopo un bel periodo di stop, nel quale continuavano a venirmi idee e cose di cui avrei voluto raccontare.

Così ho pensato di creare una serie di post con i miei interessi del momento, suddivisi in varie categorie. Spero di farvi conoscere qualcosa di nuovo, d’ispirazione e di avvincente.

Libri

Prima categoria ovviamente sono i libri. E’ un po’ che non riesco a trovare del tempo per fare delle recensioni fatte per bene, ma almeno in questo modo posso comunque parlare delle mie ultime letture senza entrare troppo nello specifico.

I-love-shopping-a-Las-Vegas-di-Sophie-Kinsella-Shopaholic-series-I-love-shopping-8.jpgIl libro di Marzo è I Love Shopping a Las Vegas di Sophie Kinsella. Sono una patita di questa serie e trovo che tra le letture leggere sia una delle più valide. Le pagine scorrono che un piacere tra sorrisi e chiacchiere. La sensazione è quella di un caffè con un’amica.

 

 

 

Serie Tv

Altra mia grande passione, ne segue e ne ho seguite molte ma quelle che hanno segnato il mio Marzo sono 4.

Black Sails: è una serie attualmente in corso (appena finita la terza stagione e già confermata una quarta). La trama in poche parole : è il prequel del romanzo “L’isola del tesoro”, parla del famoso capitano Flint e delle avventure della sua ciurma in un ambiente storicamente esatto. Tra personaggi e fatti realmente esistiti l’unica componente “fantasy” sono proprio Flint e la sua ciurma. Serie bellissima e costruita in maniera impeccabile, attori competenti (con quell’accento inglese che non guasta mai le guardo in lingua originale), personaggi indimenticabili e una colonna sonora emozionante. Provare per credere. Le prime due stagioni sono già su Netflix.

 

Boris: Ammetto di aver peccato fino a questo momento e di non aver mai visto Boris. Ma per fortuna c’è Netflix! Bella, divertente e irriverente. Personaggi adorabili e battute memorabili. Lo amo.

 

Daredevil: Finalmente è uscita la seconda stagione di Daredevil  si, sempre Netflix. Amo questa serie in ogni suo aspetto: recitazione, regia, fotografia, sceneggiatura e colonna sonora. E’ semplicemente tutto giusto, con scene epiche e mi ha fatto andare in fissa per gli occhiali di Matt Murdock li avrò.

giphy.gif

How I Met Your Mother: Altra grave mancanza che sto colmando con Netflix (sono all’ultima stagione). Sono sempre stata una mega sostenitrice  di FRIENDS, la mia serie preferita, e la pubblicità che si faceva in giro di HIMYM , dicevano fosse l’erede di Friends appunto, mi ha sempre fatto storcere il naso. Ora guardandolo mi rendo conto che  è una serie meravigliosa, sullo stesso genere e con puntate che spesso lo richiamano, ma con tutta una storia differente dietro. Ne amo i personaggi, ne amo la comicità, ne amo quei rari momenti musical, ne amo le frasi celebri. Inutile farne i paragoni, basta amarle entrambe.

giphy (1).gif

Film

A Marzo non ho visto molti film nuovi, forse proprio questi tre e basta.

Perfetti Sconosciuti: da qualche anno a questa parte il cinema italiano sta sfornando dei film fantastici, prima eri quasi un idiota se ti andavi a guardare un film italiano al cinema. E invece adesso ti tirano fuori queste chicche…

Film corale pieno di buona recitazione, Marco Giallini in primis, belle premesse  e ottima riuscita. Mi piacciono questi film che si svolgono così, lungo una serata tra amici (vedete anche “Il nome del figlio” se vi piace questo genere).maxresdefault.jpg

Deadpool: Non saprei come definirlo veramente, so che mi sono divertita e che il tempo in sala è volato . Non i solito film di supereroi ma non il mio preferito di questo mese perchè il prossimo è stato il massimo….

1455704605_deadpool-movie-reviews.jpg

Lo chiamavano Jeeg Robot: a proposito di supereroi e film italiani, ecco il film che mi ha commosso. Quando mi hanno parlato di questo film il  mio primo pensiero è stato Ma noi italiani siamo in grado di farne uscire qualcosa di decente? E in sala ero un po’ lì con l’ansia, un po’ scettica, che ad un certo punto il film avrebbe toppato in qualcosa per cadere irreparabilmente nel trash. Invece no.

Bello.

Sono tornata a casa cantando Un’emozione da poco consapevole di aver visto un pezzo della storia del cinema italiano.

 

Videogiochi

Questo mese mi sono letteralmente chiusa ad un solo gioco:

Digimon Story: Cyber Sleuth : Ho sempre giocato a tutti i giochi dei Pokèmon ma dentro di me speravo che un giorno uscisse un gioco sui Digimon. Ed eccolo qua. Incrocio perfetto tra un Persona e  Pokèmon, è l’unico modo in cui riesco a descriverlo al momento.

 

Ed ecco qua, per ora mi sono venute in mente queste categorie ma sicuramente ogni mese varieranno a seconda dei miei interessi.

Buona serata e Buona Pasqua!

I’m back!

No, non sono morta. Ma otite acuta e bronchite sono brutte e cattive con me!

Finalmente però ho ritrovato energie e voglia per tornare a postare su questo blog è diventato quasi terapeutico oramai.

Le idee nuove ci sono, diciottomila nuovi interessi anche, quindi non resta che risalpare per questa “nuova” avventura.

StayTuned

Knock-out

Tanti buoni propositi, tante nuove idee per il blog e poi….BAM febbre.

tumblr_nkc7s2EFyV1qdzznco3_500.gif

Da una parte aspettavo questo momento da quasi tre anni. Non ammalandomi quasi mai, nei momenti di forte stress mi ritrovo quasi a sperare di ammalarmi.

Nei miei sogni mi vedo in pigiama sotto le coperte a recuperare libri,serie tv e giochi. A scrivere, insomma a coltivare i miei mille hobbies.

E invece sto qua con il cervello praticamente in pappa, tranne rari momenti di lucidità.

Torno presto, lo giuro ♥